Il prodotto è stato inserito nel carrello.
Mostra il tuo carrello.
Questo prodotto era già nel carrello, la sua quantità è stata aggiornata.
Mostra il tuo carrello.

TURI SIMETI

Con un saggio critico di Bruno Corà
TURI SIMETI
Isbn: ISBN: 978-88-96780-69-5
Formato: 24×30 cm
Pagine: 160
Anno di pubblicazione: 2014
Lingue: francese/inglese
Stampa: colori
Legatura: cartonato
Disponibilità: Disponibile
Prezzo: € 45,00

Aggiungi al carrello
Descrizione
Turi Simeti è una presenza ormai storica e imprescindibile della scena artistica ed espositiva contemporanea. Più di cinquanta opere che ripercorrono la sua carriera sono raccolte all’interno del volume che Forma Edizioni gli dedica in occasione della mostra monografia ospitata a partire dal 10 ottobre 2014 presso la galleria Tornabuoni Art di Parigi.
Un saggio critico di Bruno Corà introduce la selezione delle opere, ripercorrendo le progressive fasi dell’elaborazione artistica di Turi Simeti che distaccandosi progressivamente dalla planarità della superficie della tela, arriva, attraverso elementi ricorrenti o accordi opposti di forme, alla composizione di opere cariche di profondità e movimento.
Una sezione realizzata in collaborazione con l’Archivio Simeti conclude il volume, arricchendolo di quei contenuti bio-bibliografici, delle esposizioni personali e collettive, necessari per delineare il profilo completo dell’artista.

“[...] Simeti inscrive la propria azione linguistica entro la compagine di esperienze che nel XX e XXI secolo si sono distinte per aver contribuito alla concezione del supporto della rappresentazione da superficie bidimensionale a elaborato tridimensionale con esito pittorico-plastico. [...]”

Turi Simeti nasce ad Alcamo, in provincia di Trapani, nel 1929. Si trasferisce a Roma nel 1958, dove avvia i primi contatti con il mondo dell’arte, e conosce tra gli altri Alberto Burri.
Il suo linguaggio acquista ben presto una ben definita riconoscibilità attraverso l’uso della monocromia e del rilievo come uniche procedure compositive. Si accosta alle ricerche visive e strutturali dell’‘arte programmata’ e della ‘Nuova Tendenza’. Lunghissimo l’elenco delle mostre, delle personali, delle istallazioni in luoghi pubblici e privati che si susseguono negli anni.
Di particolare significato la grande personale antologica realizzata nell’agosto del 2010 ad Alcamo, la città natale dell’artista, a segno di un legame profondo, mai interrotto nel tempo. Ultime in ordine temporale sono nel 2012 la mostra ‘Pianissimo’ presso la Mayor Gallery di Londra, nel 2013 espone presso la galleria di Milano Dep Art e poi nello spazio delle Fabbriche Chiaramontane di Agrigento.
Turi Simeti vive e lavora a Milano.