Il prodotto è stato inserito nel carrello.
Mostra il tuo carrello.
Questo prodotto era già nel carrello, la sua quantità è stata aggiornata.
Mostra il tuo carrello.

LUCIO FONTANA. FINE DI DIO

Enrico Crispolti
Edizione in inglese/italiano
LUCIO FONTANA. FINE DI DIO
Isbn: 978-88-99534-37-0
Formato: 24×30 cm
Pagine: 336
Anno di pubblicazione: 2017
Lingue: inglese/italiano
Stampa: colori
Legatura: cartonato
Disponibilità: Disponibile
Prezzo: € 79,00

Aggiungi al carrello
Descrizione
Questo catalogo, pubblicato in occasione dell’esposizione dedicata all’artista presso Art Basel 2017, è il risultato di una ricerca finalizzata all’approfondimento di uno specifico ciclo di opere di Lucio Fontana. Le opere pittoriche analizzate e in mostra, appartenenti alla serie La fine di Dio, sono realizzate su telai ovali della stessa dimensione e si distinguono per le costellazioni di "buchi" e/o squarci e/o graffiti che in alcuni casi interessano solo parte della tela monocroma, in altri ne caratterizzano tutta la superficie ricoperta di colore a olio (a volte anche da lustrini). A proposito di questi lavori, l’artista così le spiegava a Carlo Cisventi, in un'intervista del 1963: "Per me significano l'infinito, la cosa inconcepibile, la fine della figurazione, il principio del nulla".

Lucio Fontana è unanimemente riconosciuto come un protagonista di primo piano in quella generazione di artisti che, tra gli anni Cinquanta e Sessanta, ha contribuito al radicale mutamento linguistico e concettuale dell’arte contemporanea. Tale ruolo è stato evidenziato fin dai primissimi anni del dopoguerra dalla critica specialistica, coinvolgendo un numero sempre maggiore di studiosi ed estimatori e, al tempo stesso, costituendo un fondamentale punto di riferimento per una giovane generazione artistica europea.

Enrico Crispolti Storico dell’arte del XIX, XX e XXI secolo, e critico militante, ha curato numerosissime mostre e rassegne dedicate alla ricerca artistica contemporanea. È stato Professore Ordinario di Storia dell’Arte Contemporanea nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Siena e sempre nella medesima città, Direttore della Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte. È stato Docente Incaricato e poi Ordinario di Storia dell’Arte nell’Accademia di Belle Arti di Roma, dell’Università di Roma La Sapienza.