Il prodotto è stato inserito nel carrello.
Mostra il tuo carrello.
Questo prodotto era già nel carrello, la sua quantità è stata aggiornata.
Mostra il tuo carrello.

AFRO

a cura di Philip Rylands
con testi di Davide Colombo, Barbara Drudi, Anne Montfort e Philip Rylands
Edizione in italiano
AFRO
Isbn: 978-88-99534-59-2
Formato: 24x30 cm
Pagine: 276
Anno di pubblicazione: 2018
Collana: Cataloghi di mostre
Lingue: Italiano
Stampa: colori
Legatura: cartonato
Disponibilità: Disponibile
Prezzo: € 90,00

Aggiungi al carrello
Descrizione
Catalogo della prima retrospettiva francese dell’artista udinese Afro Libio Basaldella, più conosciuto come Afro. L’esposizione, ospitata alla Tornabuoni Art di Parigi, propone opere dagli anni ’30 agli anni ’70 e dedica una sala ai disegni preparatori per il grande affresco Il Giardino Della Speranza del 1958, realizzata nella sede dell’UNESCO a Parigi. La sua vicinanza all’Espressionismo Astratto americano è trattato nel catalogo da Barbara Drudi dell’Accademia di Firenze e grazie alla curatela di Philip Rylands.

Afro Libio Basaldella (Udine, 1912 - Zurigo, 1976) è stato forse il più autorevole membro della Scuola friulana d’Avanguardia, dove nasce il suo orientamento verso un senso più espressionista della pittura, da sempre votata alla grande tradizione coloristica veneta. Negli anni quaranta aderisce al Fronte Nuovo delle Arti e dopo un viaggio negli Stati Uniti aderisce al Gruppo degli Otto, con il quale espone alla Biennale di Venezia del 1952. Se per certi versi la sua pittura può sembrare vicina all’action painting americana, la modulazione tonale armonica e la conseguente ricerca sulle forme astratte lo riportano a risultati intellettualmente sofisticati.

Philip Rylands è laureato al King’s College di Cambridge, e nel 1981 ha conseguito il dottorato presso l’Università di Cambridge con una tesi sul pittore rinascimentale veneto Palma il Vecchio. Nel 2008 gli è stato conferito il dottorato Honoris Causa dalla University of Art and Design di Cluj, in Romania. Nel 2003 ha curato, insieme a Laura Mattioli, il catalogo ragionato della Collezione Gianni Mattioli, di Flavio Fergonzi e, con Susan Davidson, Peggy Guggenheim e Frederick Kiesler. È stato direttore della Collezione Peggy Guggenheim di Venezia fino al 2017. Tiene regolarmente conferenze per le Università, scrive articoli accademici e saggi, cura mostre e contribuisce ai cataloghi.